Come gestire le immagini del tuo listino con ListPro

Gestire le immagini con ListPro

ListPro è il programma di impaginazione facile e intuitivo che ti permette di inserire immagini in diversi formati e dimensioni.
Puoi inserire fotografie, illustrazioni, immagini tecniche, figure geometriche, disegni, loghi e icone.
ListPro accetta l’importazione di varie estensioni come ad esempio jpeg, png – indispensabile per mantenere le trasparenze, pdf e gif.
A seconda del template utilizzato si può inserire l’immagine a tutta pagina, come sfondo o semplicemente posizionarla in un layout a una o più colonne.

I colori gestiti da ListPro

I metodi di colore utilizzati dal gestionale sono quello di stampa (CMYK – Cyan, Magenta, Yellow, Black) e quello per il web (RGB – Red, Green, Blue), la differenza non viene quasi percepita quando si crea il file, è invece fondamentale per la stampa.
Con ListPro è possibile inserire anche colori Pantone, ma solo come nota per chi andrà a stampare.

La risoluzione delle immagini in ListPro

Risoluzione delle immagini

La risoluzione necessaria a un’immagine destinata al web è di 72 dpi (dots per inch – punti per pollice) mentre per la stampa sono necessari almeno 300 dpi, immagini di alta qualità.
Se non si è sicuri di realizzare solo il PDF del listino per il web è opportuno crearlo a 300 dpi.

ListPro ha l’eccellente funzione di esportare il file in 2 formati, uno adatto per il web e uno per la stampa. Puoi generare autonomamente il tuo file senza preoccuparti del ridimensionamento delle immagini cliccando semplicemente, alla fine della creazione del listino, su “Esporta per il web” o “Esporta per la stampa”. Non avrai più bisogno di utilizzare programmi di compressione per creare correttamente i tuoi file.

Perché consigliamo di aggiungere immagini al vostro impaginato

Utilizzare immagini in un catalogo o listino prezzi renderà il vostro elaborato più accattivante ed interessante, le figure inoltre sono necessarie per spiegare in maniera ancora più esplicita e precisa alcune differenze che possono esserci tra i vari prodotti.
L’impatto visivo degli elementi grafici è più veloce rispetto alla lettura di un testo, facilita la comunicazione del prodotto e la sua collocazione all’interno del volume.

Appunti da ricordare per creare un file perfetto:
• è meglio creare png24 piuttosto che un png8 con pochi colori
• crea sempre gif a 256 colori
• il file png mantiene la trasparenza
• in stampa un’immagine RGB può subire modifiche di cromia, stessa cosa accade per le immagini in CMYK
• per gestire il profilo giusto per la stampa e avere un riscontro dei colori sicuro al 100% è necessario farsi stampare una prova colore certificata dallo stampatore