Coordinare il carattere tipografico in ListPro

Il carattere con ListPro

Con ListPro gestire i font del tuo listino prezzi sarà facile e intuitivo.
Il programma mette a disposizione 4 font di default (Times, Arial, Tahoma e Verdana) ma è in grado di gestire qualsiasi font venga inserito in formato ttf.
Hai un font aziendale? Nessun problema di gestione con ListPro! Se l’identità aziendale della tua impresa si manifesta anche con la scelta di uno (o più) caratteri tipografici non ci saranno problemi di importazione con ListPro inserendo il carattere direttamente nel programma.

La dimensione del font: come utilizzarla in un listino

Per motivi di leggibilità sarebbe meglio non utilizzare font con una dimensione inferiore a 8 punti, anche se questo valore dipende dal tipo di carattere e dalla famiglia di font utilizzati.
Creando il tuo listino ti consigliamo di usare una grandezza e uno stile differente per ogni sezione, ad esempio potresti creare le didascalie in italic di una dimensione esigua, il titolo in grassetto di un formato più grande, i testi di uno stile e di una dimensione “normale” (11 punti).

Famiglia di font

I parametri più importanti del testo del vostro impaginato

I parametri da tenere in considerazione per la creazione di un testo sono:
Carattere: scegli il font giusto tenendo in considerazione vari elementi come il pubblico di riferimento e l’aspetto estetico.
Dimensione: è la grandezza del carattere e viene espressa in punti.
Interlinea: è lo spazio tra una riga e l’altra del paragrafo.
Stile: Regular, Italic, Medium, Medium Italic, Bold, Bold Italic, … le varie declinazioni di stili formano la famiglia del carattere.
Colore: è il colore del testo, solitamente è nero.
Allineamento: scegli se allineare il testo del tuo paragrafo a sinistra, a destra, centrato o giustificato.

Appunti da ricordare per creare un impaginato dal testo perfetto:
• Attenzione ai refusi: rileggete più volte il testo e correggete tutti gli errori.
• Utilizzate un carattere di facile lettura con le grazie prediligendo il colore nero. Potete utilizzare anche font moderni più “puliti”.
• La dimensione del font è gerarchica e varia in ordine di importanza: il titolo verrà creato con un testo grande mentre didascalie e le note verranno realizzate con un formato più piccolo.
• Facilitate la lettura: evitate testi troppo densi e/o troppo piccoli.
• Nella scelta del font prediligete armonia e proporzione in tutto il listino.
• Utilizzate lo stesso carattere in tutte le pagine, servitevi solo degli stili e delle dimensioni per rendere scorrevole la lettura della pagina.
• Il corsivo (italic) utilizzatelo per i testi nella lingua secondaria o per evidenziare una parola specifica (es. prezzo, misure, descrizione).
• Il grassetto (bold) usatelo per tutti i titoli: il titolo principale, i capitoli, le categorie, i modelli, …